fbpx

AREA PIANA PISTOIESE CNA – Fausto Reali Vannucci è il nuovo Presidente, insieme ad un team di 15 imprenditori. “Infrastrutture e digitalizzazione al centro delle politiche per le imprese”

Infrastrutture viarie, digitalizzazione e innovazione del territorio, opportunità di sviluppo concrete dal Next Generation EU per le migliaia di piccole imprese che hanno le proprie radici tra Agliana, Quarrata, Montale e Montemurlo.

Queste , in sintesi, le proposte messe sul tavolo dei rappresentanti delle pubbliche amministrazioni presenti –  il Sindaco di Agliana Luca Benesperi, l’assessore alle attività produttive del Comune di Quarrata Francesca Marini, l’assessore alle attività produttive del Comune di Montale Marianna Menicacci, il vicesindaco di Montemurlo Giuseppe Forasiero e il vicesindaco del Comune di Agliana Federico Ferretti Giovannelli  – dai nuovi dirigenti CNA eletti dall’Assemblea dell’Area Piana Pistoiese tenutasi il 22 luglio scorso al Lago 1° Maggio di Agliana. Per il prossim

o mandato, a guidare l’Area sarà Fausto Reali Vannucci titolare dell’azienda Maglificio Beby srl, all’interno di una squadra di 15 imprenditori che si faranno carico di tutelare gli interessi delle imprese del territorio per il prossimo mandato.
Come ha tenuto a precisare il neopresidente eletto Reali Vannucci “La pandemia di Covid-19 è sopraggiunta in un momento in cui era già evidente la necessità di adattare l’attuale modello economico verso una maggiore competitività, che aiuti le nostre imprese che hanno sede su questo territorio ad avvicinarsi sempre più ai temi dell’innovazione digitale e della sostenibilità ambientale.
Sono questi infatti i pilastri su cui l’Europa ha impostato le proprie politiche di sviluppo, a partire dal programm

a Next Generation EU. In questo senso, le risorse che arriveranno dal PNNR rappresentano un’occasione irrinunciabile per il nostro Paese e il nostro territorio in particolare non può permettersi di restarne escluso o ai margini.  La sfida che si gioca adesso – prosegue il presidente di Area – consiste nell’intercettare le ingenti risorse economiche disponibili e a dirottarle sul nostro sistema economico locale, sia in termini di interventi infrastrutturali, sia in termini di opportunità di crescita e di sviluppo delle nostre imprese. In particolare, dovremo essere in grado di cogliere pienamente il patrimonio di conoscenze e di esperienze legate alla transizione digitale, promuovendo gli investimenti in tecnologie, infrastrutture e processi digitali. Ciò è essenziale per aiutare le piccole imprese a mettere in atto strategie di diversificazione della produzione e a sviluppare la capacità adeguarsi ai cambiamenti dei mercati”.

Detto questo, è chiaro però che, conclude il presidente Reali Vannucci, in un contesto come quello attuale il ruolo degli enti locali è fondamentale soprattutto in termini di sostegno alle imprese e di capacità di costruire un contesto fertile al fare impresa, attraverso interventi infrastrutturali materiali (rete viaria e ferroviaria, sostegno all’economia circolare ed alla gestione dei rifiuti speciali) e immateriali (connettività, 5G) e di snellimento della burocrazia. Ed è necessario che questi progetti partano da subito e che facciano proprio il contributo fattivo delle associazioni di categoria, CNA in primis, che a partire dall’assemblea elettiva è già disponibile a fornire il proprio contributo alle istituzioni locali, in termini di idee e progettualità”.  Questi i dirigenti che affiancheranno il presidente nel corso del mandato:  Antelletti Pierluigi, Brunetti Fabrizio, Carradori Meri, Cecioni Maurizio, Drovandi Daniele, Fabbri Leonardo, Gorgeri Riccardo, Monaco Enrico, Monica Nincheri, Noto Giuseppe, Piantini Aldo, Sali Lorenzo, Santi Luca, Torracchi Claudio.

 

 

Controlla anche

Al via il Prato Film Festival 2021. CNA Toscana Centro protagonista della serata del 27 luglio, al Castello dell’Imperatore

Prato Film Festival, ciak per la nona edizione della manifestazione cinematografica internazionale ideata dal Direttore …

Mirko Monzali guiderà l’Area Valdibisenzio di CNA per i prossimi 4 anni. Le priorità per le imprese “Mobilità e opere viarie, fibra e cablaggio e politiche mirate ai piccoli Comuni”

Mirko Monzali, di 47 anni, titolare dell’azienda Deafil, roccatura collocata nella filiera tessile con sede …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: