giovedì , Novembre 14 2019
Home / Mestieri / Agroalimentare / Artigianato&Aperitivo al via a Prato. Le botteghe artigiane pratesi protagoniste del trekking urbano

Artigianato&Aperitivo al via a Prato. Le botteghe artigiane pratesi protagoniste del trekking urbano

Appuntamenti al via dal 3 luglio alla scoperta delle tradizioni e della cultura della città attraverso percorsi inediti e coinvolgenti. Riscoprire la città attraverso l’artigianato artistico, una prospettiva inedita per valorizzare le tradizioni e le storie che la rendono unica.  Dal 3 luglio fa tappa a Prato Artigianato&Aperitivo, l’iniziativa firmata Artex-Centro per l’Artigianato artistico e tradizionale della Toscana e promossa dalla Regione Toscana,  in collaborazione con Andare a Zonzo, Cna Toscana Centro, Confartigianato Imprese Prato e con il patrocinio del Comune di Prato

Passeggiate serali attraverso percorsi studiati per far apprezzare al meglio il patrimonio di tradizione e di bellezza che  caratterizza la città. Ogni tappa è una storia, che coinvolge sempre  una bottega di un artigiano e  un luogo di ritrovo, le diverse facce di una stessa città.

“Vogliamo far parlare l’anima di Prato, attraverso i mestieri antichi che sanno guardare al futuro grazie all’abilità dei nostri artigiani –  afferma Giovanni Lamioni, presidente di Artex – I percorsi, studiati da guide preparate, seguono le tracce della tradizione e della bellezza. Dietro Artigianato&Aperitivo c’è un grande lavoro di collaborazione e di confronto per  costruire un progetto di ampio respiro, dall’alto valore sociale e culturale, oltre che di promozione economica delle nostre botteghe artigiane”

“La capacità dei nostri artigiani – commenta l’assessore regionale alle Attività produttive Stefano Ciuoffo – si mette in mostra alla città e diventano segno di vitalità e attrazione non solo per i residenti. C’è una esperienza che si tramanda e che diventa eccellenza in Toscana che è giusto far conoscere per farla apprezzare come tratto distintivo di noi toscani”

“Apprezziamo particolarmente questo progetto di Artex perché – ha dichiarato il presidente CNA Toscana Centro, Claudio Bettazzi – oltre a dare prestigio e visibilità alle nostre imprese e l’opportunità di conoscere i luoghi “segreti” delle nostre città, coglie pienamente la nostra volontà di valorizzare al massimo il turismo esperienziale e tutte le nuove attività che stanno nascendo sul fronte della comunicazione, dell’agro-alimentare, del turismo, dei servizi alle persone, cultura, ricreazione e tempo libero. A livello nazionale infatti,  il nostro nuovo raggruppamento – Cna Turismo e Commercio – ha ottenuto l’inserimento nel disegno di legge in materia di turismo che introduce e disciplina le attività operanti nel settore del turismo esperienziale e, dal canto nostro, CNA Toscana Centro è già annoverata tra i soggetti istituzionali che partecipano ai tavoli di concertazione su queste tematiche. Rappresenteremo dunque una molteplicità di settori e di esperienze imprenditoriali che spaziano dal commercio ad attività ricettive (alberghi, agriturismi), ristorazione, benessere e servizi alla persona, artigianato artistico e tradizionale, enogastronomia, sistema dei trasporti nella loro accezione più ampia (bus, taxi, barca, bicicletta ecc), moltissime imprese alle quali possiamo garantire fin d’ora sempre maggiore tutela, servizi e rappresentanza sindacale”.

“Si tratta di un’iniziativa perfettamente in linea con quanto Confartigianato sostiene da sempre: dare la maggiore visibilità possibile alle imprese artigiane del territorio – dice Paolo Nardi, vicepresidente di Confartigianato Imprese Prato – L’artigianato è strettamente legato alla storia e alla cultura di una città.  Valorizzarlo e promuoverlo significa dare slancio a uno sviluppo economico ma anche culturale e sociale di una comunità. Mostrarlo al mondo significa mostrare il volto più intimo e vero del nostro territorio”.

“Siamo davvero orgogliosi di ospitare questa iniziativa in collaborazione con gli artigiani e le categorie economiche – aggiunge l’assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Prato Benedetta Squittieri – Si tratta infatti di un’importante occasione di valorizzazione dei territori e del saper fare che diventa anche un’occasione di sviluppo e un modo nuovo per raccontare la nostra città e le sue eccellenze”.

Primo appuntamento mercoledì  3 luglio, con un titolo che non lascia spazio a troppe interpretazioni: “Sangue e Passioni”. Si parla di amori scandalosi e tormentati, come quello tra il frate pittore Filippo Lippi e la novizia Lucrezia Buti o tra Virginia Bourbon Agnelli e Curzio Malaparte. E di storia finite con condanne a morte sul Bisenzio, con pubbliche esecuzioni o torture, come è accaduto a Musciattino, sacrilego ladro della preziosissima reliquia della Sacra Cintola.

Durante il tour è prevista  la visita alla bottega artigiana di  Andrea Amerighi per scoprire la sua arte orafa e poi aperitivo per tutti da  Uscio e Bottega

Il  10 luglio è dedicato a  “Marmi e Pietre”. Elementi rudi e duri, ma dalla cui unione nasce la bellezza dei monumenti, delle facciate delle chiese o delle torri. Si parlerà della pietra alberese della Calvana, grigia appena cavata e poi di colore bianco dopo essere stata esposta alla luce del sole, che si unisce geometricamente con il serpentino verde, pietra estratta un tempo nel borgo di Figline di Prato.

Il percorso si snoda attraverso le vie cittadine per scovare tutti gli edifici realizzati nei secoli utilizzando le pietre locali.

Durante il tour, tappa alla bottega artigiana di   Camiceria Baldini e poi brindisi al  Pastificio Ferraboschi

Il  17 luglio la tappa è ispirata ad un antico proverbio popolare: “Quando i tramontano move, o son tre o son sei o son nove”, dove i numeri sono i giorni che saranno pieni di vento.  Sfidando, forse, il ” Vento”, le guide accompagneranno i partecipanti in un percorso con la testa all’insù, per osservare dettagli che normalmente non si notano passando per le strade.

Durante il tour la visita è alla bottega artigiana di  Marco Torracchi e ai suoi preziosi e poi  aperitivo per tutti presso  4RoomsArtBar

Dopo la pausa estiva, il trekking urbano torna da settembre.

Mercoledì 18 settembre,  “Un paese dal nome strano” – Nunquam & Bar Magnolfi

Mercoledì 25 settembre, “Federico II” – Laura Balla & La Cova Tapas Bar

Mercoledì 2 ottobre, “Acqua Pratese” – Gelateria San Marco & Uscio e Bottega

La prenotazione è obbligatoria, con un numero limitato di partecipanti per appuntamento. I tour inizieranno alle 18, ma i dettagli sul luogo saranno divulgati al momento della prenotazione.

Informazioni, costi e prenotazioni su www.andareazonzo.com/urbano

Programma completo su www.toscana.artour.it

Controlla anche

CNA DIGITAL NOVEMBER. 14-21-27 Novembre 2019. Workshop gratuiti. Iscriviti subito!!

Non aspettare dicembre per conoscere le novità digitali, ISCRIVITI A CNA DIGITAL NOVEMBER. Una serie …

Iniziativa “Donare a tutte le età” organizzata da CNA Pensionati Toscana Centro e AIDO. 21.11.2019 Circolo Arci Vaiano ore 17

CNA Pensionati Toscana Centro e AIDO hanno il piacere di invitarvi all’iniziativa “Donare a tutte …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: