Comune Carmignano – Contributo straordinario a sostegno delle attività di commercio e artigianato

Il Comune di Carmignano ha approvato un bando per l’assegnazione di un contributo straordinario a sostegno della ripartenza delle attività di commercio e artigianato del territorio.

 

Beneficiari

 Soggetti che abbiano nel Comune di Carmignano almeno una unità locale per l’esercizio di attività di commercio o artigianato e che si impegnino a non cessare l’attività almeno fino al 31/12/2020. Si intende a tal fine come unità locale una unità operativa che sia assoggettata a Tari per la categoria corrispondente all’attività esercitata, con esclusione di magazzini o rimesse.

 

Contributo

 Il contributo è riconosciuto a fondo perduto a titolo di “de minimis” in misura pari a Euro 500,00 per ciascuna impresa che, sulla base del punteggio ottenuto, abbia conseguito una posizione utile in graduatoria, fino a concorrenza di un importo complessivo massimo di Euro 60.000,00.

Le domande regolarmente pervenute entro la data di scadenza fissata nel bando saranno esaminate da una Commissione di Valutazione composta da dipendenti del Comune di Carmignano.

La Commissione assegnerà alle domande regolarmente pervenute e ritenute ammissibili un punteggio secondo i seguenti criteri:

  • Giorni di chiusura involontaria;
  • Riduzione del fatturato e dei corrispettivi;

 

ESPLICITAZIONE DEI CRITERI

A) Giorni di chiusura involontaria:

Per giorni di chiusura involontaria si intendono quelli nei quali l’attività è rimasta chiusa per effetto delle disposizioni nazionali o regionali derivanti da emergenza Covid-19, nell’arco di tempo compreso tra il 01/03/2020 e il 31/05/2020;

Punteggio: Sarà assegnato un punteggio pari a 1,00 (uno) punto per ogni giorno di chiusura involontaria

Nel calcolo dei giorni di chiusura involontaria va considerato il periodo in cui è stato rispettato l’obbligo di chiusura per l’attività esercitata (inclusi i giorni festivi o di riposo settimanale);

B) Riduzione del fatturato e dei corrispettivi:

Sarà presa in considerazione la riduzione complessiva del fatturato e dei corrispettivi nel periodo che va dal 01/03/2020 al 31/05/2020 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

La riduzione percentuale di fatturato e corrispettivi dovrà essere altresì “comprovata” mediante apposita attestazione da una associazione di categoria, studio commerciale o soggetto che segua fiscalmente l’impresa.

Punteggio: Sarà assegnato un punteggio pari a 1,50 (unovirgolacinquanta) punti per ogni punto percentuale di riduzione del fatturato e dei corrispettivi dal 01/03/2020 fino alla data del 31/05/2020 raffrontato allo stesso periodo dell’anno precedente.

In caso di attività avviata nel periodo tra il 01/04/2019 e l’11/03/2020, in virtù della volontà di sostenere la prosecuzione di attività di nuova costituzione, sarà assegnato il punteggio massimo in relazione alla riduzione del fatturato e dei corrispettivi. (1,5×100 = 150)

 

Arrotondamenti: nei calcoli ai fini dell’assegnazione dei punteggi si arrotonderà all’unità superiore in caso di decimale uguale o superiore a 5 ed all’unità inferiore in caso di decimale inferiore a 5.

Saranno collocati in posizione utile in graduatoria coloro che avranno conseguito un punteggio minimo di 25 punti, dei quali almeno 15 punti derivanti dalla riduzione del fatturato e dei corrispettivi;

Il contributo sarà erogato sulla base delle posizioni utili conseguite in graduatoria e fino ad esaurimento delle risorse. In caso di “ex aequo” nel punteggio complessivi, prevarrà nella graduatoria chi ha ottenuto il punteggio più alto nella voce di “riduzione del fatturato e dei corrispettivi”. In caso di ulteriore parità si procederà ad estrazione.

 

Scadenza 13 luglio 2020

 

Per informazioni, assistenza e consulenza: Ufficio Credito CNA – Finart

Ilaria Banci Tel. 0574578554 E-mail ilaria.banci@cnatoscanacentro.it  dal lun al ven dalle ore 8,30 alle ore 13

Controlla anche

Bettazzi: “Inaccettabili i ritadi nei pagamenti della cassa integrazione dovuta al Covid. CNA ha sollecitato Governo e enti locali ad accelerare i tempi e trovare risorse aggiuntive”

“Siamo preoccupati perché l’emergenza sanitaria rischia seriamente di trasformarsi in un dramma economico e sociale …

Covid 19 – Firmata l’ordinanza n. 70 dalla Regione Toscana: ripartono calcetto, saune e giochi con le carte. Al cinema all’aperto anche senza mascherina

Si ampliano le possibilità di possibilità di socializzazione della fase 2 in Toscana grazie all’ordinanza …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: