“Mercato Pubblico. Aggregazione della domanda e nuovo Codice degli Appalti”. Convegno e dati CNA

Si è svolto venerdì 6 aprile a Prato il convegno sul “Mercato Pubblico. Aggregazione della domanda e nuovo codice degli appalti”, promosso da CNA Toscana e CNA Toscana Centro in collaborazione con ANCI Toscana.

Il convegno, tenutosi nella sede del CITEP, ha consentito di aprire una  con imprese, istituzioni ed esperti CNA una profonda  riflessione in relazione al tema dei Soggetti Aggregatori e il Nuovo Codice Appalti, argomento particolarmente  critico per il sistema delle PMI Toscane anche in prospettiva delle gare di appalto che la Regione Toscana andrà a definire nelle prossime settimane.

ALCUNI DATI CNA

Le costruzioni sono un settore che ha sofferto pesantemente della crisi che dal 2008 ha colpito l’economia mondiale. Ed è in particolare l’edilizia artigiana ad avere accusato in questi anni i colpi più gravi: – 80351 imprese, di cui quasi 10.000 in Toscana. Dall’inizio del 2008 gli occupati nelle costruzioni si sono ridotti di oltre 570mila unità (-28,8%), attestandosi, al terzo trimestre  2017,  a  circa  1,4  milioni  di occupati, dai quasi 2milioni di nove anni prima. Questo dato tiene in considerazione sia i lavoratori dipendenti che indipendenti (imprenditori, liberi professionisti, lavoratori in proprio, ecc.).

Un comparto che in Toscana è ancora in forte difficoltà, come testimoniano i dati.

Erano infatti 50.116 le imprese artigiane delle costruzioni nell’anno 2008 e sono 40.426 al 31 dicembre 2017, quindi -9.690 imprese. E c’è da tener presente che anche nel 2017 le cessazioni hanno superato le nuove imprese: 3.276 a 2.434 = – 842 imprese.

Per guarda più nel particolare, in provincia di Prato nell’anno 2008 l’edilizia artigiana contava 3.721 imprese; al 31 dicembre 2017 sono 2.922, cioè 799 imprese artigiane in meno (nell’anno 2017 sono nate 162 nuove imprese, mentre 269 sono le cessate).

In provincia di Pistoia nell’anno 2008 le ditte edili artigiane erano 4.900, al 31 dicembre 2017 sono 3.811, quindi ne sono scomparse 1.089 (nell’anno 2017 sono nate 222 nuove imprese, 303 sono cessate).

In totale nelle due province nel periodo preso in considerazione sono sparite 1.888 imprese artigiane del settore delle costruzioni.

Al convegno sono intervenuti:

  • Elena Calabria Presidente CNA Toscana Centro e Andrea Di Benedetto Presidente CNA Toscana
  • Andrea Nepi Presidente CNA Costruzioni Toscana
  • Gaetano Viciconte, Avvocato del Foro di Firenze; Enzo Ponzio, Presidente Nazionale CNA Costruzioni; Valerio Barberis, Assessore Comune di Prato, Vittorio Bugli, Assessore alla Presidenza della Regione Toscana,  Antonio Chiappini, Coordinatore CNA Costruzioni Toscana

 

Controlla anche

Fiera Mida 2020 Artigianato del Gusto – Spazi CNA a disposizione delle imprese dell’agroalimentare e della ceramica artistica. Scadenza 21.02.2020

La collettiva che valorizza il meglio dell’enogastronomia e della ceramica toscana In occasione della prossima …

Rifiuti speciali – Denuncia Annuale Rifiuti MUD – Scadenza 30 aprile 2020

CNA Toscana Centro e CSA-CNA ricordano a tutte le imprese che il modello MUD già …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: