fbpx
blank

COVID 19 – Firmato dal Presidente del Consiglio il nuovo DPCM 3.12.2020 – Scarica qui il Dpcm e gli allegati

 “E’ necessario un piano, per il periodo che va dal 21 dicembre al 6 gennaio, che scongiuri la possibilità di una terza ondata di contagi, che potrebbe risultare ancora più violenta della prima e della seconda”. E’ questa la premessa della conferenza stampa nel corso della quale il Presidente del consiglio ha illustrato le misure restrittive che entreranno in vigore durante le festività natalizie, dal 21 dicembre al 6 gennaio.

Ecco in sintesi cosa prevede il nuovo DPCM 3.12.2020

Spostamenti

Durante tutto il periodo dal 21 dicembre al 6 gennaio sono vietati tutti gli spostamenti da un a Regione all’altra. Il 25, 26 dicembre e l’1 gennaio sono vietati anche gli spostamenti tra Comuni.  Su tutto il territorio nazionale sarà inoltre vietato spostarsi tra le 22 e le 5 del mattino. Per capodanno il divieto sarà esteso alle 7 del mattino.
Gli spostamenti saranno permessi, come al solito, in caso di necessità. Saranno permessi anche i rientri nei comuni di residenza abituale.
Chi deciderà di recarsi all’estero, al rientro in Italia dovrà sottoporsi a tampone

Chiusi gli impianti sciistici

Gli impianti sciistici rimarranno chiusi dal 4 dicembre – data di entrata in vigore del DPCM – al 6 gennaio. Dal 21 dicembre saranno sospese anche le crociere in mare.

Si torna a scuola il 7 gennaio

La didattica in presenza ricomincia, a scuola, a partire dal 7 gennaio. In ogni scuola tornerà in aula almeno il 75% degli studenti.

Bar e ristoranti

Nelle zone gialle restano aperti fino alle 18.00. Nelle zone arancio e rosse restano aperti dalle 5 alle 22 solo per l’asporto e il domicilio. Non

cambiano le disposizioni contenute nel precedente DPCM

Cene e veglioni in casa

Si raccomanda fortemente di non ricevere a casa persone non conviventi.

Alberghi

Rimarranno aperti, ma non saranno permessi veglioni e cenoni di capodanno.

Negozi e centri commerciali

In tutta italia dal 4 dicembre al 6 gennaio i negozi possono restare aperti fino alle 21.00. Però dal 4 dicembre al 15 gennaio, nei festivi e prefestivi si potranno aprire, nei centri commerciali, solo alimentari, tabaccherie, edicole, farmacie e parafarmacie e vivai.

Cashback di Natale

Dall’8 dicembre fino a fine mese si riceverà un rimborso del 10% sugli acquisti effettuati, fino a un massimo di 150 euro. Il cashback non vale per gli acquisti online.

SCARICA QUI IL DPCM 3.12.2020

SCARICA QUI GLI ALLEGATI al DPCM

 

Controlla anche

blank

La corsa a ostacoli delle imprese di pulizia per gestire i rifiuti

Organizzare la documentazione prevista dalla legge; separare le varie tipologie; smaltirle e trovare spazi idonei …

blank

Osservatorio Professioni CNA. “Professionisti non ordinisti fiaccati dalla crisi. Uno su due si è dovuto fermare”

Un professionista non ordinista su due è stato costretto a fermarsi durante la crisi sanitaria. …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: