fbpx

Sicurezza sul lavoro – D.L. 21 ottobre 2021, n. 146 – Misure urgenti a tutela del lavoro inserite nel collegato fiscale

CNA Toscana Centro informa tutte le aziende che il Decreto Legge 21.10.21 n. 146 –  pubblicato in Gazzetta Ufficiale 252 del 21 ottobre 2021 – entrato in vigore a partire dal 22 ottobre, ha prodotto modifiche anche in tema di salute e sicurezza sul lavoro.

Fra le modifiche rilevanti al titolo I del D.Lgs. 81/2008, introdotte con questo Decreto, quella che più modifica l’attuale sistema di vigilanza in materia, è l’attribuzione anche all’Ispettorato Nazionale del Lavoro, che finora poteva intervenire solo nel settore dell’edilizia, della vigilanza in materia di salute e sicurezza per tutti i settori lavorativi; vigilanza che fino ad oggi era attribuita solo ai servizi delle ASL. Per assolvere questi ulteriori compiti in materia di vigilanza è prevista l’assunzione, che presumiamo con specializzazione giuridica, di oltre 1100 ispettori per l’Ispettorato nazionale del lavoro e Carabinieri (nucleo ispettivo SSL).

Direttamente collegata a questa rigida tendenza di controllo del rispetto della legislazione, è l’inasprimento delle sanzioni previsto con la totale riscrittura dell’art. 14. Viene prevista la diminuzione della percentuale da 20% a 10% di lavoratori in nero che danno luogo alla sospensione dell’attività imprenditoriale fino al ripristino della legalità e l’inasprimento previsto per le gravi e reiterate violazioni elencate nell’allegato I del T.U. La riscrittura dell’articolo, infatti, prevede l’eliminazione della previsione di “reiterazione” della violazione, significa quindi che per una qualsiasi delle gravi violazioni previste nell’allegato I (mancanza di DVR, POS, formazione e addestramento, PDE, etc.) l’INL adotta il provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale, oltre naturalmente all’aumento delle relative sanzioni.

CNA è ovviamente già impegnata ad avanzare, presso tutte le sedi istituzionali, una linea di intervento indirizzata, più efficacemente, ad una logica di prevenzione dei contesti lavorativi che intervenga a monte delle dinamiche infortunistiche, e che partendo dalla realtà produttiva italiana, adegui e riscriva regole/oneri di salute e sicurezza più attinenti alle peculiarità di settore e di dimensione aziendale (proporzionamento dell’intensità delle misure), anche in sede di conversione di questo decreto legge.

Si allega tabella in sostituzione dell’Allegato I al Decreto Legislativo 81/2008 con relative sanzioni aumentate.

SCARICA QUI IL TESTO INTEGRALE DEL DECRETO LEGGE N.146 https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2021/10/21/21G00157/sg

Controlla anche

CNA Pensionati in Convegno – Focus su “Welfare Lavoro Sviluppo: quale futuro nel post pandemia” – Domenica 12.12.2021 – PRENOTATI !!

CNA PENSIONATI TOSCANA CENTRO organizza un doppio e importante appuntamento annuale per  Domenica 12 Dicembre  …

“Caro Energia, non spegnete le PMI”. All’iniziativa di CNA nazionale con i rappresentanti dei Gruppi Parlamentari gli interventi della Vicepresidente Nazionale Elena Calabria e Francesco Viti, Presidente Filiera della Moda

Le PMI italiane pagano le bollette energetiche più care d’Europa e questa emergenza richiede soluzioni …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: