fbpx
CNA proposto emendamento contro il Payback sanità
CNA proposto emendamento contro il Payback sanità

CNA proposto emendamento contro il Payback sanità

CNA proposto emendamento contro il Payback sanitàCNA SNO Odontotecnici ha presentato una proposta emendativa, predisposta dal Dipartimento Legislativo e Relazioni Istituzionali di CNA Nazionale. L’obbiettivo è quello di eliminare gli effetti negativi causati dall’attuazione del sistema del payback per i fabbricanti di dispositivi medici.

Si tratta di una misura ingiusta per i fabbricanti di dispositivi medici. Una norma che penalizza gravemente anche gli odontotecnici che lavorano con il settore pubblico. Deve essere modificata subito.

Moltissimi odontotecnici, in qualità di fabbricanti di dispositivi medici su misura a uso odontoiatrico, sono destinatari delle richieste da parte delle Regioni di pagamento del payback. La richiesta riguarda le annualità che vanno dal 2015 al 2018.

Si tratta di un sistema che obbliga, in maniera retroattiva, a un esborso complessivo di oltre 2 miliardi di euro per colmare il superamento del tetto di spesa da parte degli enti regionali.

La misura, stabilita dal D.M. del ministero della Salute datato 6 luglio 2022, prevede che il superamento del tetto di spesa regionale per dispositivi medici sia posto a carico delle aziende fornitrici di dispositivi medici. E quindi anche degli odontotecnici che hanno partecipato a gare pubbliche per tali forniture.

Insomma, dopo essersi aggiudicate legittimamente una gara, pagando anche le tasse sull’importo finale d’asta, le imprese fornitrici sono costrette a concorrere, con proprie risorse, al ripianamento dello sfondamento del tetto di spesa regionale. In più, questo avviene ad anni di distanza dall’aggiudicazione della gara.

Non si tiene assolutamente conto delle difficoltà crescenti dei produttori. Basti pensare al caro-energia. Inoltre, questa misura mette a carico delle imprese fornitrici anche spese straordinarie sostenute per combattere l’emergenza Covid.

Si tratta di una norma ingiustache pertanto va modificata subito. Questa è la richiesta di CNA SNO Odontotecnici attraverso l’emendamento condiviso con Confartigianato Imprese Odontotecniche.

# CNA proposto emendamento contro il Payback sanità.

Controlla anche

CNA Impresa Donna Toscana Centro lancia Know & Share: un ciclo di 4 incontri tra imprenditrici per fare rete. Pasquali: “Le imprese in rosa crescono ma sono ancora tanti gli ostacoli da rimuovere”

Quasi 14.000 imprese femminili attive sono state registrate nel 2023 dalla C.C.I.A.A., di cui oltre …

Odontotecnici prorogata al 1°maggio la scadenza per l’iscrizione nell'Elenco Fabbricanti

Odontotecnici prorogata al 1°maggio la scadenza per l’iscrizione nell’Elenco Fabbricanti

Odontotecnici prorogata al 1°maggio la scadenza per l’iscrizione nell’Elenco Fabbricanti. Soddisfazione di CNA SNO Odontotecnic …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.