Quinto pacchetto di sanzioni alla Russia
Quinto pacchetto di sanzioni alla Russia

Quinto pacchetto di sanzioni alla Russia

Quinto pacchetto di sanzioni alla Russia. Alla luce del protrarsi della guerra di aggressione della Russia contro l’Ucraina, il Consiglio dell’Unione europea ha adottato un quinto pacchetto di sanzioni economiche e individuali nei confronti della Russia.

Il pacchetto comprende una serie di nuove misure volte a rafforzare la pressione sul governo e sull’economia russi.

Le principali sanzioni

  • A partire da agosto 2022, divieto di acquistare, importare o trasferire nell’UE carbone e altri combustibili fossili solidi, se originari o esportati dalla Russia.
  • Divieto di dare accesso ai porti dell’UE alle navi registrate sotto la bandiera della Russia. Deroghe previste per i prodotti agricoli e alimentari, gli aiuti umanitari e l’energia.
  • Divieto alle imprese di trasporto su strada russe e bielorusse di trasportare merci su strada nell’Unione, anche in transito. Alcune deroghe sono concesse per determinati prodotti, come i prodotti farmaceutici, medici, agricoli e alimentari, compreso il frumento, e per il trasporto su strada per scopi umanitari.
  • Ulteriori divieti di esportazione diretti a carboturbi e altri beni come computer quantistici e semiconduttori avanzati, elettronica di alta gamma, software, macchinari sensibili e attrezzature per il trasporto. Nuovi divieti di importazione per prodotti quali legno, cemento, fertilizzanti, prodotti ittici e liquori.
  • Una serie di misure economiche mirate a rafforzare le misure esistenti e a colmare le lacune.

Il Consiglio ha deciso inoltre di sanzionare le imprese i cui prodotti o tecnologie hanno svolto un ruolo nell’invasione, oligarchi e imprenditori chiave, alti funzionari del Cremlino.

In allegato, la scheda di approfondimento sulle diverse disposizioni adottate finora dalla Commissione europea predisposta dall’ufficio CNA Bruxelles.

 

Ulteriori info su Quinto pacchetto di sanzioni alla Russia

L’informativa completa e  la  Scheda di approfondimento sulle diverse disposizioni adottate finora dalla Commissione europea, predisposta dall’ufficio CNA Bruxelles, sono disponibili per i Soci CNA.

Per maggiori informazioni o per ricevere la Scheda è possibile contattare il Responsabile CNA Industria Dott. Andrea Bargiacchi, e-mail: andrea.bargiacchi@cnatoscanacentro.it.

Controlla anche

Impianti di climatizzazione domestica, pubblicata una Guida per procedere ai sensi di legge

La CNA ha recentemente dato alle stampe la “Guida Installare Impianti di Climatizzazione Domestica ai Sensi …

Fondazione ECIPA CNA e Dynamo Academy siglano un Accordo Quadro per la formazione sulla sostenibilità sociale e l’innovazione manageriale

Fondazione ECIPA e Dynamo Academy  Impresa Sociale hanno siglato ieri un Accordo Quadro di Formazione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.