fbpx
blank

CARTA DELLA FAMIGLIA. Una nuova opportunità per famiglie e attività commerciali

La Carta permette alle famiglie di accedere a sconti e riduzioni tariffarie su beni e servizi offerti dalle attività commerciali aderenti, con negozi sia fisici che online.

Per le attività commerciali, artigianali e professionali la Carta Famiglia può essere uno strumento di incremento per la propria attività, potenziale criterio di scelta in grado di ampliare e fidelizzare l’utenza.

I soggetti pubblici o privati (negozi, enti, aziende, imprese artigiane, professionisti, ecc) che aderiscono al progetto Carta Famiglia 2020 applicano sconti o riduzioni delle tariffe maggiori di quelli normalmente praticati sul mercato. I prezzi, infatti, devono essere scontati o ridotti almeno del 5%, senza limite superiore.

Come richiedere la carta

Per l’anno 2020, considerata l’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del coronavirus COVID-19, il Governo ha disposto che possano ottenere la Carta tutte le famiglie con almeno un figlio a carico.

Per poterla richiedere, uno dei due genitori dovrà registrare il nucleo familiare utilizzando le proprie credenziali del Sistema pubblico d’identità digitale (Spid).

Una volta registrato sulla piattaforma, la carta sarà emessa solamente in formato digitale, così da poter essere sempre consultabile tramite tutti i dispositivi connessi ad internet.

A regime normale, quindi senza l’eccezionalità dovuta all’emergenza epidemiologica, la validità è prevista fino a quando nel nucleo familiare sono presenti 3 figli a carico conviventi di età inferiore a 26 anni. Per un nucleo con meno di 3 figli a carico scade, attualmente, il 31 dicembre 2020.

Richiedi la carta della famiglia sul sito nazionale

Negozi ed attività convenzionati

Si può utilizzare la Carta in tutti gli esercizi ed attività commerciali convenzionate, sia fisici che online.                                                                                                                                                            L’elenco degli esercizi ed attività commerciali aderenti è presente nella piattaforma del Dipartimento per le politiche della famiglia alla voce: “Dove usare la carta“.

Informazioni per gli esercenti

L’adesione alla Carta della Famiglia può interessare tutte le tipologie di attività commerciali, artigianali e professionali interessate a proporre sconti mirati ai clienti possessori della Carta, per il periodo di validità della stessa, sulle varie tipologie di beni o servizi da essi trattati.

Per poter aderire alla convenzione di applicazione della Carta l’esercente deve registrarsi sul portale del Dipartimento per le politiche della famiglia nella sezione “Area esercenti“.

Per registrarsi, dovrà utilizzare le proprie credenziali Entratel/Fisconline dell’Agenzia delle entrate.

Una volta effettuata la registrazione, sarà possibile selezionare la partita IVA su cui operare e definire le categorie di beni e gli sconti.

Successivamente, si potrà iniziare ad accettare la Carta presentata dagli utenti. Al momento del pagamento, il Cliente che vorrà beneficiare dello sconto riservato dovrà mostrare il codice identificativo della Carta.                                                                                                                                                                                                                                                                      L’esercente/artigiano/professionista controllerà se la Carta è attiva (tramite numero seriale o codice a barre) e registrerà prima del pagamento lo sconto sui prodotti ed i beni che ha deciso di offrire tramite la Carta della Famiglia.

Da ricordare che sui beni e servizi per cui si sceglierà di offrire uno sconto, si è obbligati ad offrire almeno il 5% rispetto al prezzo offerto al pubblico. Si può quindi decidere su quali categorie di prodotti o servizi offrire solo uno sconto base, su quali uno superiore e su quali nessuno. Lo sconto del 5% rappresenta una agevolazione minimale, senza soglie. Come è ovvio la possibilità di usufruire di uno sconto maggiore rende più interessante la scelta di un esercizio commerciale, attività artigianale o professionale.

Non ci sono limitazioni alla vendita di beni e servizi con sconti effettuati tramite la carta.

È, ovviamente, opportuno ricordare che devono essere osservate le disposizioni vigenti in materia di divieto di vendita o somministrazione a minori di alcuni particolari prodotti, come bevande alcoliche.

Linee guida per gli esercenti

Come diffondere la propria adesione alla carta famiglia

Un’attività commerciale, artigianale o professionale che ha aderito all’iniziativa della Carta  e vuole rendere nota la sua adesione presso i propri clienti, può utilizzare il kit esercenti (in formato.zip dal sito cartafamiglia.gov.it) che è a disposizione sempre sulla piattaforma del Dipartimento per le Politiche della Famiglia.

Il kit contiene i loghi dell’iniziativa e dei possibili cartelli che si possono esporre in vetrina, oppure delle grafiche che si possono usare sui siti online e sui profili social della propria attività.

Sul sito del Comune di Prato è inoltre previsto, in alternativa a quello nazionale, l’elenco degli aderenti del territorio, progressivamente aggiornato.

Per ulteriori chiarimenti contattare la Dott.ssa Francesca Moriconi: Tel.0574 578556 email francesca.moriconi@cnatoscanacentro.it

Controlla anche

Fondo ristorazione – Contributi a fondo perduto per acquisto prodotti Made in Italy – nuova scadenza 15 dicembre

Nuova scadenza 15/12/2020   BENEFICIARI Possono accedere al contributo le imprese attive nel settore della …

blank

Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

In occasione di questo 25 novembre, consapevoli dei pericoli crescenti che la pandemia induce nei …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: