Nuovi bandi dalla CCIAA di Pistoia – Prato a sostegno della digitalizzazione e dell’internazionalizzazione

 

Nel mese di settembre apriranno due bandi della Camera di Commercio di Pistoia-Prato per le imprese finalizzati al sostegno della digitalizzazione e dell’internazionalizzazione

 

Bando per l’erogazione di contributi a sostegno della digitalizzazione Impresa 4.0 – Anno 2023

Scadenza 14 settembre

 

A chi si rivolge
Possono beneficiare delle agevolazioni le micro, piccole e medie imprese attive in tutti i settori economici che risultino avere sede legale in provincia di Prato o Pistoia

Tipo di contributo
Il contributo è erogato sotto forma di contributo a fondo perduto ed è concesso in regime “de minimis”.
Il contributo sarà pari al 50% delle spese ammesse ed effettivamente sostenute con un massimale di contributo di euro 5.000,00 per ogni impresa richiedente, oltre la premialità per le imprese in possesso del rating di legalità.

Progetti ammissibili
Il bando finanzia i progetti di innovazione digitale già terminati, non ancora iniziati o in fase di realizzazione che devono riguardare almeno una tecnologia dell’Elenco 1 (vedi la scheda sotto riportata) ed eventualmente una o più tecnologie dell’Elenco 2, previste dal bando.

Spese ammissibili
Sono ammissibili spese per consulenza, formazione e acquisto di beni o servizi strumentali.
Ai fini dell’ammissibilità della domanda di contributo l’ammontare complessivo delle spese deve essere di almeno 5.000,00 euro.
Tutte le spese devono essere sostenute a partire dal 1° gennaio 2023 ed entro 120 giorni dall’ammissione.
 
Scarica la scheda bando Digitalizzazione con maggiori informazioni

 

Bando per l’erogazione di contributi per l’internazionalizzazione – Anno 2023

Scadenza 21 settembre

 

A chi si rivolge
Micro, piccole e medie imprese, consorzi, società consortili e cooperative con sede legale e/o unità locali in provincia di Prato o Pistoia

Tipo di contributo
Il contributo è erogato sotto forma di contributo a fondo perduto ed è concesso in regime “de minimis”.
Il contributo sarà pari al 50% delle spese ammesse ed effettivamente sostenute con un massimale di contributo di euro 6.000,00 per ogni impresa richiedente, oltre la premialità per le imprese in possesso del rating di legalità. Per consorzi, società consortili e cooperative il contributo massimo è 9.000 euro

Progetti ammissibili
Il bando finanzia progetti operativi che ricomprendono uno o più dei seguenti ambiti di attività:

  • servizi di analisi e orientamento specialistico per facilitare l’accesso e il radicamento sui mercati esteri;
  • potenziamento degli strumenti promozionali e di marketing in lingua straniera;
  • ottenimento e rinnovo delle certificazioni di prodotto necessarie all’esportazione nei Paesi esteri;
  • protezione del marchio dell’impresa all’estero;
  • assistenza specialistica legale, organizzativa, contrattuale o fiscale legata all’internazionalizzazione;
  • formazione manageriale o sviluppo delle competenze interne del personale per l’internazionalizzazione;
  • partecipazione a iniziative per il “virtualmatchmaking”, B2B virtuali tra buyer internazionali e operatori nazionali;
  • avvio o sviluppo di business on line, attraverso l’utilizzo e il corretto posizionamento su piattaforme/marketplace/sistemi di smartpayment internazionali;
  • realizzazione di campagne di marketing digitale o di vetrine digitali in lingua estera per favorire le attività di e-commerce;
  • partecipazione a fiere o eventi con finalità commerciale all’estero (sia in Paesi UE, sia extra Ue) o anche a fiere internazionali in Italia a rilevanza internazionale (per le manifestazioni fieristiche internazionali in Italia – certificate e non – si fa riferimento al Calendario pubblicato a cura della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome).

Al momento della presentazione della domanda i progetti dovranno essere già terminati, salvo per le fiere che devono esere già pagate ma possono essere ancora da svolgere ma entro il 31 dicembre 2023.
Sono ammissibili spese dopo il 1 gennaio 2023 (solo per le fiere sono ammesse fatture antecedenti tale data ma devono riferirsi a fiere del 2023)

Scarica la scheda bando Internazionalizzazione con maggiori informazioni

 

Per informazioni e assistenza contattare l’Ufficio Credito CNA Toscana Centro entro il 7 settembre:

Controlla anche

Pescia: chiuso fino a Gennaio 2025 il Ponte all’Abate – le misure straordinarie per la viabilità verso Pescia, Collodi e Capannori

La chiusura del Ponte all’Abate a Pescia, necessaria per poter eseguire i lavori per la …

Campagna antiabusivismo CNA Benessere e Sanità e Confartigianato Imprese – Tutela la tua salute !! Rivolgiti solo ad operatori qualificati !!

Chi possiede i requisiti professionali tutela la tua salute! Solo gli operatori qualificati possono garantirti, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.